Di nonne ed altre ricchezze.

La nonna oggi mi parlava della malinconia e del dolore, dice che sono amici cattivi perché più invecchi più è difficile congedarli quando vengono a farti visita. Allora io l'ho abbracciata forte e abbiamo anche pianto un po' insieme, che secondo me non c'è niente di più bello di sentirti a casa nel dolore. Dopo un po', però, le ho detto basta, nonna, andiamo fuori a guardare il mare che hai una casa che affaccia...

Del dubbio e delle sue virtù.

Mi è capitato spesso, negli ultimi anni, che un amico mi chiamasse e dicesse: "vediamoci, ho le idee confuse e non so cosa fare". Il mio approccio è sempre stato simile. Mi metto buona buona ad ascoltare perché sono convinta che trasformare i pensieri in parole, sentire che rumore fanno quando risuonano tra i denti, sia il modo migliore per mettere ordine. In un periodo bizzarro dove l'intera famiglia sembrava sull'orlo di una crisi di nervi...

Dall’amore non ho mai preteso granchè.

Io dall'amore non ho mai preteso granché. Mi sono promessa un amore paziente, un amore capace di decifrare il tempo dell'altro e respirarlo appena. Un amore delicato, che sappia dare valore alle sfumature e abbia orrore delle verità assolute. Un amore puntuale, che voglia esserci e non perdere di te neanche un attimo. Un amore che moltiplichi, che raddoppi e che non dimezzi mai. Un amore grazie al quale la somma di un me solitario e un solitario...

Poesia in pillole.

Da qualche giorno sono un po' arrabbiata con il cosmo. Il mondo mi appare un posto spigoloso e faccio fatica a trovare un angolino dove sedermi, fare un bel respiro e pensare cavolo, che bella questa bella fregatura. Ma io lo so che il mondo se ne accorge quando me la prendo con lui e trova sempre il modo di farmi cambiare idea. Anche quando faccio finta di non vedere.Oggi ero in metro, cinque fermate prima...

La memoria tattile.

Una delle cose che amo del vivere a Napoli è la memoria tattile che la città mi pare aver sviluppato. L'aver trascorso tutta la mia vita in questo pezzo di terra incastrato tra il mare e il cielo fa sì che io percepisca le strade, gli incroci e le piazze della città come un gigantesco palcoscenico degli eventi importanti della mia vita. Mi sembra che la città assorba il ricordo di quello che è accaduto...