Mi chiamo Chiara, ho 24 anni e sono una cantastorie.

Mi chiamo Chiara ed è una cosa buffa.
E’ buffo perché non ho emozioni chiare, figuriamoci le idee.

Sono nata a Napoli, in una casa da cui si vede il mare.
Sono fuggita spesso per andare in giro a respirare aria nuova ma è qui che finisco sempre per tornare.

Ho una sorella che vuole fare il dottore, una mamma, un papà e un motorino che si chiama Isotta.

Un anno fa mi sono laureata in giurisprudenza, poi sono scappata lontano, in un posto a molti aerei di distanza, alla ricerca di qualcosa da raccontare.

Quando sono tornata, a pochissimi passi da casa mia, ho scoperto che per trovare una storia bastava solo sapersi guardare bene intorno.

Le mie storie sono diventate un libro e non ho più smesso di andare in giro a fare domande, ascoltare le risposte, e trasformarle in un racconto.